Indietro Home

MAFIOSI & Company

 


INCAPRETTAMENTO - MAFIA - OMICDIO


INCAPRETTAMENTO - MAFIA














 

 

 

 

 

 

 

 

 

LUCIANO LIGGIO - CORLEONE - MAFIA - L'ORA - PALERMO 

 

 

 

 

 





 

 







 

 

 

 

 


 

 

 


JOE VALACHI 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Badalamenti







 

 

 

 

 

 

 

Di Cristina 


genco russo



















 

 

 

 


 

 

Nitto Santapaola 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Marino Mannoia

 

 

 

Giovanni Brusca

 

 

 

 

 

 

GASPARE SPATUZZA

 

 

 

 

 

Bernardo Brusca

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tommaso Buscetta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

















































.....................................................................................................................................................


GASPARE MUTOLO : INIZIA COME LADRO DI AUTO - IN CARCERE NEL 1965 CON RIINA - RIINA LO FA DIVENTARE UOMO D'ONORE A PARTANNA, CON SARO RICCOBONO, MA E' UN UOMO "SUO" ( QUANDO STERMINERANNO RICCOBONO E I SUOI UOMINI , LUI SI SALVA ) - QUANDO MUORE FALCONE SI PENTE E CHIEDE DI PARLARE CON BORSELLINO - 

AL MAXIPROCESSO :

- " SCUSI, SIGNOR GIUDICE LATERALE, PUO' PARLARE PIU' FORTE ? "

- " SIGNOR GIUDICE, MI SCUSI, FATE TANTE STORIE PER TRE GRAMMI DI DROGA; PER ME UNA MODICA QUANTITA' SONO ALMENO QUATTRO CHILI DI EROINA ! "

ERA INNAMORATO DI TOTO' RIINA : " DOTTORE, SE LEI PARLA CON LUI PARE UN PREDICATORE. SERENO, PACATO...QUEL VISO COSI' BELLO E PACIFICO...MI RICORDA PAPA GIOVANNI..."

RICORDO' AI GIUDICI QUANTO RIINA FOSSE PREMUROSO CON LE SUE VITTIME ; PRIMA DI FARLE AMMAZZARE LI FACEVA MANGIARE E DIVERTIRE !





GASPARE MUTOLO - ASPARINO - MAFIA


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------




Piddu Madonia, detto mano d'artiglio, nato a Corleone  .Capo della Mano Nera di New York.








Lucky Luciano



























LUCKY LUCIANO ARRIVA A PALERMO






Michele Greco




 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vito Cascio FerroCalogero Vizzini 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tommaso Buscetta 

GIUSEPPE LUCCHESE 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MICHELE NAVARRA 

 


OMICIDIO NAVARRA 

 

 

PINO GRECO TOTUCCIO INZERILLO 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

OMICIDIO INZERILLO 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

STEFANO BONTADE 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

OMICIDIO BONTADE 


ANGELO LA BARBERA 

VITO GENOVESE 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


J. GOTTI 

 

 

TOTO' RIINA 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 













LA BARBERA - RIMI


 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 






 

 


 

BERNARDO PROVENZANO 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 





 

LEOLUCA BAGARELLA 

 


 

 

 

 

 

 

 

 














 

  

 DOVE SONO FINITE LE   CENTINAIA DI  MILIARDI  CHE INTASCO'  BONTADE CON IL TRAFFICO DI EROINA CON GLI USA ?

PERCHE' BONTADE E TERESI ANDAVANO SPESSO A MILANO ?

 

 

 

 

FILIPPO MARCHESE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

 

MARIO PRESTIFILIPPO 

  

MARIO PRESTIFILIPPO: FU UNO DEI KILLER PIU' FEROCI . UCCISE UOMINI DI STATO , MAFIOSI, GENTE COMUNE....DECINE E DECINE DI OMICIDI....QUANDO DIVENNE TROPPO INGOMBRANTE FU ELIMINATO, COME ANCHE IL SUO COMPARE, PINO GRECO...FU UNO SCEMPIO...VICINO BAGHERIA FU BLOCCATO, MENTRE ERA IN MOTO , DA UN COMMANDO DI ALMENO DIECI UOMINI, IN AUTO E MOTOCICLETTE...NON EBBE IL TEMPO DI PRENDERE LA SUA SMITH E WESSON, UNA DELLE TRE PISTOLE CHE PORTAVA ADDOSSO...GLI SPARARONO CON PISTOLE AUTOMATICHE, LUPARE E FUCILI DA CACCIA GROSSA...PIU' DI OTTANTA COLPI...LO FINIRONO CON UN COLPO ALLA GOLA...LA POLIZIA LO RICONOBBE DALLE IMPRONTE DIGITALI....AVEVA 29 ANNI !

ALL'OBITORIO LA MADRE PRESE UN FAZZOLETTO BIANCO, LO INTINSE NEL SANGUE DELLE FERITE , LO PORTO' AL VISO E DISSE: " U SANGU, U SANGU DU ME SANGU ..."

 

MARIO PRESTIFILIPPO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 








 

FORSE FU ANCHE IL KILLER  DEL PROF. BOSIO, NEL 1981. BOSIO PROBABILMENTE PAGO' L'AFFRONTO DI AVERE DETTO NO AD UN "PIACERE" CHIESTOGLI DA BEPPE LIMA, ALLORA DIRETTORE DEL CIVICO...LA MOGLIE RIFERI' DI UNA TELEFONATA TRA I DUE QUALCHE GIORNO PRIMA, IN CUI IL PROFESSORE SI RIFIUTAVA CATEGORICAMENTE DI FARE QUANTO GLI VENIVA CHIESTO...SUCCESSIVAMENTE VITO CIANCIMINO DIRA' ALLA FIGLIA CHE BOSIO SE L'ERA CERCATA PERCHE' AVEVA RIFIUTATO UN FAVORE AD UN AMICO DI CORLEONE !

 

 

 

 

PROF. SEBASTIANO BOSIO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



 

 

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

LUCIANO LIGGIO

 

 

 

 

 

 A CORLEONE LO CHIAMAVANO 

" COCCIU  RI  FUOCU " .....

FACEVA PAURA A TUTTI....

NAVARRA LO CHIAMAVA " U  IMMU ", MA SBAGLIO' A SOTTOVALUTARLO !

 

 

 

 

 

 

 

 

 





CON LUI COMINCIO' LA GUERRA DI MAFIA : CIRCA  DUEMILA  MORTI IN QUATTRO ANNI 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

 

VITO CASCIO FERRO 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 








omicidio di albert anastasia



















PIETRO AGLIERI





ANGELO LA BARBERA
























 

JOE BONANNO


















CARLO GAMBINO























--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------




VITO GENOVESE FU UNO DEI TANTI REGALI DI MAFIA CHE GLI STATI UNITI FECERO ALLA SICILIA...ERA RICERCATO NEGLI USA PER OMICIDIO, E, PER SCAMPARE ALLA SEDIA ELETTRICA,  ERA SCAPPATO IN ITALIA NEL 1937... CHARLES POLETTI, GOVERNATORE DELLA SICILIA " LIBERATA" , NE FECE  IL SUO INTERPRETE, ANCHE SE SU DI LUI PENDEVA  UN NUOVO PROCEDIMENTO PENALE APERTO DALLA PROCURA DI NEW YORK PER L'OMICIDIO DEL GIORNALISTA CARLO TRESCA...CON LA DIVISA DELL' ESERCITO AMERICANO INCONTRERA' GIULIANO, ORGANIZZERA' IL MERCATO NERO DERUBANDO GLI AMERICANI, TERRA' I CONTATTI CON VIZZINI, GENCO RUSSO E VANNI SACCO



VITO GENOVESE - MAFIA - COSA NOSTRA

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------




GENCO RUSSO

GENCO RUSSO















GENCO RUSSO






GENCO RUSSO - ALDISIO









FRANK COSTELLO













FRANK COPPOLA









































--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------




LEONARDO VITALE


Leonardo Vitale fu tra i primi pentiti di mafia. Faceva parte della famiglia mafiosa di Altarello  di Baida. Fu tra gli esecutori del sequestro dell'ingegnere Cassina, organizzato da Riina. Le sue rivelazioni sulla organizzazione mafiosa furono raccolte da Contrada, Giuliano, il colonnello Russo... parl0' del rituale della mafia, dei componenti delle famiglie, del ruolo sempre piu' preponderante dei corleonesi, della strage di viale Lazio, di Vito Ciancimino, e di tanto altro. Contrada, Giuliano  e i carabinieri di Russo e Dalla Chiesa trovano riscontro ai suoi racconti, era credibile. 

Quando gli ammazzano un cugino e minacciano la madre e la sorella, si finge pazzo e ritratta. E' quello che vuole la mafia, e' quello che fa comodo a certi giudici !  Finira' a Barcellona Pozzo di Gotto. Subirà per otto volte l'elettroshock. . La mafia lo uccidera' tanti anni dopo, all'uscita da una chiesa. Undici anni dopo Buscetta avallera' le sue dichiarazioni.

Nell'istruire il maxiprocesso i giudici scrissero che se si fossero prese sul serio ( io direi , meglio,  che se gli inquirenti avessero voluto prendere sul serio )  le dichiarazioni fatte in quel momento storico da Vitale e da Di Cristina, molte morti si sarebbero evitate...molte, direi, anche di fedeli servitori dello stato, di donne, di bambini innocenti.




-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------




JOE BANANAS

















VITO GENOVESE




GIOVANNELLO GRECO





















MASSERIA
























I SALVO


























AL CAPONE


BUGSY SIEGEL - GANGSTER - AMERICA

BUGSY SIEGEL